Altro

Ruba statua del Cristo e la restituisce restaurata

Un uomo nella cittadina statunitense di Charlotte ruba una statua di Gesù Cristo e una volta pentitosi del gesto la restituisce totalmente restaurata Ruba statua del Cristo e la restituisce restaurata

Nello stato americano del Connecticut, il 28 Ottobre scorso, un uomo ha pensato di rubare una statua di Gesù Cristo al negozio 'Angels & Company', nella cittadina di Monroe. Probabilmente preso dai rimorsi, il ladro ha riportato la statua ai legittimi proprietari. Non soddisfatto, per espiare le sue colpe, ha deciso di riconsegnarla totalmente restaurata.

 

La statua versava infatti in condizioni non ottimali, tra scheggiature e colori non propriamente brillanti, ed è stata risistemata accuratamente.

L'uomo ha deciso di riconsegnare l'immagine votiva il giorno di Ognissanti e proprio per questa ragione, alcune persone hanno già cominciato a parlare di un miracolo natalizio anticipato.

 

La proprietaria del negozio, la signora Saglimbene, colpita dal gesto benevolo del ladro (definito dalla stessa un 'ladro buono'), ha deciso non solo di non sporgere denuncia nei confronti dell'uomo, ma anche di perdonarlo per quanto fatto in precedenza, dimostrandogli oltretutto gratitudine per il restauro inatteso, ma indispensabile.

 

L'identità del ladro è rimasta comunque sconosciuta a tutti, poiché al momento del ritrovamento della statua stessa, non vi era alcun tipo di biglietti o di informazione aggiuntiva che potesse svelare chi si celasse dietro a questo gesto.

 

Noi non sappiamo proprio se si possa o meno parlare di una sorta di miracolo pre natalizio, ciò che è certo è che l'uomo deve essersi davvero pentito per quanto ha fatto e il gesto seguito al furto è stato sinceramente apprezzato dalla proprietaria della statuina.

 

Anche tu pensi che l'uomo si sia effettivamente pentito per quanto fatto? Facci sapere la tua opinione, votando il sondaggio qui sotto.

Ruba statua del Cristo e la restituisce restaurata

Codice da incorporare Normale Grande

Advertisement

Potrebbero interessarti anche:
Commenta