Cinema & TV

Razzie Awards, ecco i peggiori film del 2015

Agli anti-Oscar il grande protagonista della serata è "50 sfumature di grigio", che porta a casa 5 dei 10 premi in palio Razzie Awards, ecco i peggiori film del 2015

Raspberry awards, Razzie Awards, anti-Oscar, li si chiami come meglio si preferisce, ma i Razzie sono in assoluto il premio più divertente e scanzonato del mondo cinematografico.

 

Durante questa curiosa cerimonia, divenuta ormai un appuntamento fisso,

 

vengono premiati i film peggiori usciti durante l'anno. Grande vincitore preannunciato è stato “50 sfumature di grigio”.

 

Ecco tutti i 'vincitori' per categoria:

 

-Peggior film: a pari merito l'erotico “50 sfumature di grigio” di Sam Taylor-Johnson e “Fantastic 4 – I fantastici quattro”. Entrambe le pellicole sono state unanimemente stroncate dalla critica e mentre il primo è stato almeno un successo al botteghino, il secondo è stato snobbato anche dal pubblico.

[foto: 50sfumatureitalia.it]

 

-Peggior attore: Jamie Dornan. L'attore interpreta la parte di Mr. Grey in "50 sfumature di grigio", pertanto sarebbe stato davvero difficile non vincere. Tra gli altri candidati c'erano nomi importanti quali Johnny Depp, Adam Sandler e Channing Tatum.

 

 

-Peggiore attrice: Dakota Johnson. Ancora un premio per la grande famiglia di "50 sfumature di grigio". La performance della bella attrice, così come il resto del film, non ha assolutamente convinto e coinvolto i critici cinematografici, che hanno deciso di premiarla come peggior attrice protagonista.

[foto: popmatters.com]

 

-Peggior attore non protagonista: Eddie Redmayne. La sua interpretazione in "Jupiter – Il destino dell'universo" gli è valso il poco ambito premio di peggior attore non protagonista. Eddie si è comunque 'redento', grazie alla magnifica prova in “The Danish Girl”.

[foto: thisismyreview.com]

 

-Peggior attrice non protagonista: Kaley Cuoco. In questo caso il premio vale doppio, poiché sono due i film che la vedevano coinvolta: "Alvin Superstar" e "The Wedding Ringer". In entrambi i casi Kaley ha convinto poco. Meglio vederla in The Big Bang Theory.

[foto: wp.com]

 

-Peggior prequel, remake, rip-off o sequel: I fantastici quattro. Proprio non ce n'è: questa pellicola è stata mal ideata, mal recitata e anche mal realizzata: gli effetti speciali non sono neanche lontanamente paragonabili a quelli degli ultimi film sui supereroi.

[foto: popmatters.com]

 

-Peggior combinazione: Jamie Dornan e Dakota Johnson. E non sarebbe potuto essere altrimenti: la chimica tra i due sullo schermo non funzionava proprio e spesso le scene sembravano quantomai forzate.

 

-Peggior regista: Josh Trank. Cosa? Ancora loro? Sì, anche in questo caso c'entrano i Fantastici Quattro. Trank porta a casa il premio, sbaragliando la concorrenza.

 

-Peggior sceneggiatura: "50 sfumature di grigio". Già il romanzo a cui si rifà il film è stato aspramente criticato, ma la sceneggiatura della pellicola fa davvero acqua da tutte le parti.

 

-Razzie Redeemer Award: Sylvester Stallone (in "Creed") con la seguente motivazione: “Per tutti i premi che sta vincendo grazie alla performance nel film”. 

 

Tu che ne pensi? Vota il sondaggio qui sotto.

 

[foto copertina: http://goo.gl/8MwH]

Sei soddisfatto di questa edizione dei Razzie?

Codice da incorporare Normale Grande

Advertisement

Potrebbero interessarti anche:
Commenta