Altro

Qual è o qual'è? 10 tipici errori di grammatica

La lingua cambia; gli errori si moltiplicano e alcune forme sbagliate nella lingua italiana ricorrono ed entrano poi nell'uso comune Qual è o qual'è? 10 tipici errori di grammatica

Spesso si scrive un testo utilizzando forme della lingua italiana che non sono ormai più in uso, mentre in altre occasioni capita di utilizzare un linguaggio entrato nell’uso comune ma non sempre effettivamente corretto. Poi l’errore comune diventa scontato ed infine accettato, ma pur sempre errore resta. E se è vero che la lingua  è strettamente legata al tempo e alla comunità da cui viene parlata, cambia così grazie proprio a questa.

Si possono creare delle nuove parole altrimenti dette (e soprattutto scritte) in modo differente dal passato, rendendo se non leciti, di uso comune, forme fino a prova contraria del tutto inaccettabili. Così apostrofi, congiuntivi, articoli o concordanze soffrono spesso insomma e, con loro, la lingua italiana.

 

Ecco i 10 errori grammaticali i più comuni:

 

  • Qual’è al posto di Qual è

 

  • Gli ho detto (anche riferito ad un soggetto femminile)

 

  • Obbiettivo (in uso ormai in aggiunta alla forma corretta Obiettivo)

 

  • Famigliare (in uso ormai in aggiunta alla forma corretta Familiare)

 

  • Si (affermativo, al posto di Sì)

 

  • (al posto di Po’)

 

  • A me mi piace… (al posto di A me piace)

 

  • Lui da il via (al posto di Lui dà il via)

 

  • Qualcun altro (al posto di Qualcun'altro)
     


Ma la lista potrebbe andare avanti, come dimostrano studi e sondaggi anche svolti sui testi scritti degli studenti alla prova di maturità. Il punto è che fra uso comune della lingua e la sua forma corretta i confini si assottigliano, anche se la grammatica non è certo un’opinione (ovviamente, con l’apostrofo).

 

[foto: Versiliatoday.it]

Ti capita abitualmente di commettere almeno uno degli errori di grammatica citati?

Codice da incorporare Normale Grande

Advertisement

Potrebbero interessarti anche:
Commenta