Sport

Mondo del calcio sotto shock: ucciso Arnold Peralta

Il giocatore dell'Honduras è stato brutalmente ucciso davanti a un centro commerciale: è stato raggiunto da 11 colpi di arma da fuoco Mondo del calcio sotto shock: ucciso Arnold Peralta

Arnold Peralta, giocatore del Deportivo Olimpia, è stato brutalmente ucciso da due uomini, che lo hanno freddato sparando 11 proiettili, che hanno colpito il volto del giocatore.

 

L'esecuzione è avvenuta a La Ceiba, città in cui Peralta viveva e giocava.

 

Secondo le prime ricostruzioni, confermate anche dai numerosi testimoni oculari, presenti al momento dell'omicidio -avvenuto nei pressi del parcheggio di un centro commerciale-, non si tratterebbe di una tentata rapina finita in tragedia: i due killer, a bordo di una moto, si sarebbero avvicinati al calciatore, lo avrebbero ammazzato, per poi allontanarsi in fretta e furia a bordo del proprio veicolo, senza rubare nulla.

 

Gli inquirenti non hanno escluso alcuna pista, proprio per la modalità dell'omicidio, ma anche perché, già nel recente passato, la famiglia di Arnold Peralta aveva vissuto una tragedia del genere: il cugino dello sportivo, infatti, è stato ucciso nella sua abitazione con una modalità molto simile.

 

In quel caso però, la polizia aveva velocemente archiviato l'uccisione come omicidio a scopo di rapina, senza indagare oltre.

 

Da quanto risulta, comunque, il giocatore non aveva frequentazioni particolari o, peggio ancora, pericolose, proprio per questo motivo il mandante rimane, almeno per ora, un mistero.

 

La nazionale honduregna, di cui Arnold faceva parte, mercoledì prossimo giocherà contro la nazionale cubana, indossando la fascia a lutto. La squadra e la federazione si stringono attorno alla famiglia del giocatore.


Tu cosa ne pensi? Vota il sondaggio qui sotto.

Pensi che si tratti veramente di un'esecuzione?

Codice da incorporare Normale Grande

Advertisement

Potrebbero interessarti anche:
Commenta