Viaggi

Festeggiare il capodanno buddista: dove e quando?

Il capodanno non è solo una ricorrenza che accomuna i paesi occidentali: è infatti una delle feste più importanti della religione buddista Festeggiare il capodanno buddista: dove e quando?

Spesso e volentieri si tende a dare per scontato che il capodanno si festeggi nella notte tra il 31 Dicembre e il primo Gennaio ed effettivamente è così, almeno nei Paesi occidentali che adottano il calendario gregoriano.

 

Eppure, come forse sarà noto ai più, anche i paesi dell'estremo Oriente hanno una loro festività paragonabile al capodanno, ossia il Capodanno buddista.

Se quest'anno, dunque, avete deciso di fare qualcosa di differente e di godervi un capodanno all'insegna della novità e, soprattutto, del divertimento, con D maiuscola, ecco tutto quello che c'è da sapere sul capodanno buddista.

 

Il capodanno buddista è una grande festa che riguarda tutta l'area geografica in cui il buddismo è la religione più praticata, vale a dire la Cina, il Giappone, Mongolia, Nepal, Bhutan e tutta l'area del Sud-est asiatico.

In base allo stato in cui vi trovate, però, i giorni dei festeggiamenti possono variare: si va dal primo giorno di luna piena di gennaio per stati quali il Giappone e il Vietnam, fino al primo giorno di luna piena del mese di Aprile per nazioni come la Thailandia, la Birmania e il Laos.

 

Spesso e volentieri in questi paesi, a differenza di quelli europei, i festeggiamenti proseguono per più giorni, garantendo così più possibilità di divertimento.

 

I festeggiamenti, esattamente come negli stati occidentali, culminano con gli immancabili fuochi d'artificio, vera e propria attrazione e tradizione dei paesi orientali. A fare da contorno ai giochi pirotecnici, anche danze per la strada, sfilate e quant'altro.

Per gli appassionati degli usi più “spirituali”, durante questa festa le persone si ritrovano a Budda; nei templi si accendono le candele in segno d'amore e rispetto per le anime dei morti; i monaci in Giappone, con l'arrivo del nuovo anno, fanno risuonare per ben 108 volte le campane.

Esattamente come per il giorno di Natale nei paesi cattolici, il giorno di capodanno è un giorno di regali ed è un giorno in cui le case vengono addobbate a festa.

 

Festeggiare il capodanno buddista potrebbe essere dunque un'esperienza nuova e interessante, di certo imperdibile, che unisce cultura e divertimento.

 

Tu cosa ne pensi? Vota il sondaggio qui sotto.

Pensi di festeggiare il capodanno Buddista quest'anno?

Codice da incorporare Normale Grande

Advertisement

Potrebbero interessarti anche:
Commenta