Musica

Ecco gli artisti più quotati per la vittoria finale a Sanremo

Mancano davvero pochi giorni all'inizio della kermesse musicale più importante del Paese, Sanremo. Ecco chi sono i più quotati per la vittoria finale. Ecco gli artisti più quotati per la vittoria finale a Sanremo

Il festival di Sanremo 2019 inizierà a pochi giorni. Si sanno già tante cose a riguardo: la squadra di presentatori è già stata presentata da tempo, così come i partecipanti. La kermesse, diretta anche quest'anno da Claudio Baglioni, vedrà la presenza di grandi nomi del panorama musicale, con un occhio (o per meglio dire un orecchio) attento alle mode del momento.

 

La questione centrale, comunque, rimane sempre una, ossia chi vincerà il festival di Sanremo quest'anno? I bookmaker si stanno già sbracciando in quotazioni e previsioni. Pare comunque che alcune canzoni abbiano già centrato l'obiettivo più di altre. Su tutte quella del cantautore romano Ultimo, che pare abbia già ottime possibilità di vincita. Poco dietro Il Volo e Irama, vincitore di Amici 17. I primi hanno già vinto il festival qualche anno fa, chissà che non riescano a bissare il successo passato. Buone le quotazioni anche per Shade e Federica Carta. Più attardati, invece, alcuni dei big: ci riferiamo, nella fattispecie, a Renga, Arisa e Nek. Nella posizioni più basse della classifica si piazzano Motta, Achille Lauro, Mahmood e Nino D'Angelo. C'è da tenere sempre a mente, comunque, che i ribaltoni finali possono essere dietro l'angolo. Chissà che qualcuno dalle ultime posizioni dei bookmaker non riesca a fare le scarpe a tutti, vincendo Sanremo 2019?

Per ora, dovendo attendere la puntata finale, non ci rimane che gustarci lo spettacolo. D'altra parte le ultime edizioni del festival hanno fatto registrare ottimi dati di ascolto e generalmente la qualità delle canzoni è cresciuta col tempo.

 

Tu cosa ne pensi? Chi speri vinca? Faccelo sapere, votando il sondaggio qui sotto.

[foto: bitchyf.it]

Codice da incorporare Normale Grande

Advertisement

Potrebbero interessarti anche:
Commenta