Politica

Ecco come funziona il bonus da 500 euro per famiglie numerose

L'INPS verserà un bonus da ben 500 euro a tutte le famiglie con almeno quattro figli: requisito fondamentale è il basso reddito Ecco come funziona il bonus da 500 euro per famiglie numerose

La data prevista è Luglio 2016: le famiglie più numerose, quelle con almeno quattro figli a carico, potranno beneficiare di un sostanzioso sostegno di ben 500€. Il requisito fondamentale per poterlo richiedere è di avere un Isee non superiore a 8500 €.

 

Il budget totale messo a disposizione dei cittadini, da parte del governo, è di 45 milioni ogni mese. Si stima già che, laddove dovessero avanzare dei fondi, questi saranno equamente ripartiti, tramite un'integrazione, che potrebbe rappresentare un'ulteriore sostegno per le famiglie.

 

Al fine di ricevere l'assegno, non bisognerà presentare alcun tipo di domanda, dal momento che l'INPS prenderà come riferimento la domanda che le famiglie presentano per la richiesta degli assegni per i tre figli minori.

 

Bisogna tenere chiaro a mente che l'istituto nazionale della previdenza sociale ha va presentata una dichiarazione sostitutiva unica nel quale si specifichi che tutti e quattro i figli siano minorenni e che almeno uno sia nato o sia stato adottato negli anni 2015 e 2016. Tale dichiarazione va presentata entro e non oltre il 31 maggio 2016.

 

Sarà onere degli uffici comunali inserire le richieste di pagamento delle domande presentate, così da poter erogare regolarmente il bonus per i richiedenti.

 

Laddove ciò non dovesse succedere, il pagamento del bonus partirà da dicembre 2016, il che rappresenterebbe un grosso problema per le tante famiglie bisognose.

 

I 500€ mensili, con ottime probabilità, non cambieranno la vita di queste famiglie numerose, ma di certo rappresentano uno strumento in più per far fronte ai tanti problemi quotidiani.

 

Tu che cosa ne pensi? Vota il sondaggio qui sotto.

[foto: huffingtonpost .it]

 

Sei contento di questa notizia?

Codice da incorporare Normale Grande

Advertisement

Potrebbero interessarti anche:
Commenta